27 Ottobre 2020

Assigeco Piacenza vs Urania Milano 77 – 84 Milano Final 8!

assigeco piacenza

Assigeco Piacenza

Assigeco Piacenza perde in casa con Urania Milano che entra in Final 8 per la Supercoppa di A2. I Wildcats allungano nel secondo quarto grazie a Langston. Montano (15 punti e 4 recuperi), Bossi (10 punti, 8 rimbalzi e 6 assist) e Raivio (13 punti e 10 rimbalzi completano lo spettacolo. Prestazioni positive anche per i giovani Franco e Pesenato.

Assigeco Piacenza vs Urania Milano

Avvio a buon ritmo con Piacenza che sfrutta le iniziative di Carberry, Urania risponde con Montano e Langston, 6-4. Alza i giri del motore l’Assigeco che trova un ottimo McDuffie molto reattivo, troppo morbido l’approccio della truppa di coach Davide Villa che non punge in attacco, 10-4. Interrompe il lungo digiuno Langston che sfrutta letture e tecnica per regalare il 6-0 che impatta il match, 10-10. Incontenibile in area colorata il lungo dei Wildcats che timbra anche il sorpasso, Massone da la scossa ai padroni di casa ma è ancora Langston il dominatore del proscenio (16 punti al 10’), Urania avanti di 4 alla prima sirena dopo il buzzer beater di Raivio, 18-22.

Secondo quarto Urania Milano in fuga

L’E.T. dei Wildcats apre segnando anche il secondo periodo per la fuga milanese certificata dalle ottime conclusioni in vernice di Pesenato e Piunti, 20-28. C’è il margine in doppia cifra dopo il comodo canestro di Bossi che raccoglie un suo errore trasformandolo nel 22-32. Il solito McDuffie è il motore del recupero biancorosso, repentino 5-0 dei padroni di casa ed immediato timeout di coach Villa, 27-32. Milano mette in moto di nuovo Langston. Urania è abbonata ai colpi sulla sirena, di Piunti il 2+1 che ridona il più 8, 29-37. Urania controlla grazie anche un Montano prezioso nei recuperi e nei blitz offensivi, Wildcats in volo all’intervallo, 35-46.

Assigeco Piacenza risponde

Dopo la pausa lunga botta e risposta tra due grandi veterani come Benevelli e Formenti. Il direttore è sempre Bossi che mette Piacenza al massimo allungo, 39-56, Carberry e McDuffie tengono in corsa gli emiliani, 43-56. Milano amministra e sceglie di affondare il colpo, un lampo di Raspino illumina la scena con una schiacciata in contropiede. Langston alla penultima sirena griffa il 51-70.

Vince Milano!

Spazio e minuti anche per Franco con il classe 2000 che se li guadagna con una tripla ed uno splendido assist per Piunti, 53-75. Alzano le mani dal manubrio i Wildcats che ampliamo le rotazioni, Piacenza riduce lo svantaggio con le incursioni di McDuffie e Guariglia per il 77-84 finale

UCC Assigeco Piacenza – Urania Milano 77-84
(18-22, 17-24, 16-24, 26-14)

UCC Assigeco Piacenza

Markis Mcduffie 24 (8/15, 1/3), Tommaso Guariglia 14 (5/8, 1/4), Luca Cesana 12 (2/4, 2/5), Tobin Carberry 10 (3/6, 0/2), Matteo Formenti 6 (2/3, 0/6), Federico Massone 6 (1/6, 1/1), Giovanni Poggi 5 (1/2, 1/2), Lorenzo Molinaro 0 (0/1, 0/0), Nemanja Gajic 0 (0/1, 0/1), Alessandro Voltolini 0 (0/0, 0/0), Stipe Jelic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 36 10 + 26 (Luca Cesana, Giovanni Poggi 7) – Assist: 14 (Luca Cesana, Federico Massone 5)

Urania Milano

Wayne Langston 24 (10/13, 0/0), Matteo Montano 15 (4/6, 1/2), Nik Raivio 13 (5/12, 1/2), Stefano Bossi 10 (2/5, 2/6), Giorgio Piunti 7 (3/4, 0/2), Matteo Franco 6 (1/1, 1/2), Tommaso Raspino 4 (2/4, 0/0), Andrea Benevelli 3 (0/0, 1/3), Daniele Pesenato 2 (1/1, 0/0), Vittorio Lazzari 0 (0/1, 0/0), Matteo Cavallero 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 36 5 + 31 (Nik Raivio 10) – Assist: 16 (Stefano Bossi 6

Leggi le altre news di Basket Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.